+49 (0)30 690 360Spedizione standard CO₂-neutrale gratuita da ab 79€ (DE)Restituzione gratuita entro 30 giorni con spedizione standard (DE)

Tavolozza

Tavole Da PitturaTavolozzaBicchiere per acquaDetergente per pennelliContenitore per pennelliManichiniBottiglie per spruzzareStarter KitSpugne

A seconda che si dipinga in piedi al cavalletto o seduti a tavola con colori liquidi o pastosi, diverse palette sono adatte per miscelare i colori in modo pulito: con ciotole di miscelazione o con superficie piana, con o senza foro di presa, in plastica, legno o porcellana. Idealmente, la tavolozza dovrebbe avere lo stesso colore della base pittorica in modo che i colori possano essere giudicati meglio durante la miscelazione per quanto riguarda il loro successivo effetto cromatico.

Quando si dipinge sul cavalletto, il pallet viene solitamente tenuto in mano. I pallet in plastica leggera o in legno con foro di presa sono particolarmente utili a questo scopo, perché inserendo il pollice dal basso attraverso il foro di presa, il pallet poggia sulla mano e sull'avambraccio con una presa sicura. I pallet pesanti in porcellana e i pallet senza fori di presa sono adatti a lavorare al tavolo.

La scelta di un pallet con vasche di miscelazione approfondite o di una superficie piana dipende dalla consistenza della vernice da verniciare. Per i colori pastosi, come i colori ad olioacrilici, è adatta una grande superficie piana su cui è possibile applicare i colori direttamente dal tubo sul bordo esterno e poi miscelare sulla superficie centrale. I residui di vernice possono essere facilmente rimossi dalla superficie piana, rimossi (vernici acriliche essiccate da alcune materie plastiche) o levigati. Quando si lavora con vernici liquide come acquerello, gouache o acrilico e vernici ad olio diluite con prodotti vernicianti per la smaltatura, si consiglia di utilizzare tavolozza con campi di miscelazione approfonditi, in modo che le vernici non si mescolino involontariamente con le vernici adiacenti.

I pallet in plastica sono particolarmente adatti per vernici che non utilizzano solventi, ad esempio acquerello, gouache e colori acrilici. Per le vernici acriliche a rapida essiccazione ci sono dei pallet in plastica, dai quali è possibile rimuovere facilmente la pellicola di vernice essiccata. Quando si dipinge con colori ad olio, che spesso utilizzano vernici e detergenti a base di solventi, c'è il rischio che questi possano attaccare la plastica.

I pallet in legno sono particolarmente adatti per le vernici ad olio, a condizione che la loro superficie sia stata trattata in modo tale da non rimuovere l'olio dalla vernice ad olio. La superficie piana del legno può essere ripulita con residui di vernice (trementina ad olio o acquaragia) o la vernice secca può essere levigata. Per i materiali liquidi (ad olio) per la verniciatura è adatto un tappo per pallet in metallo, che può essere fissato al pallet.

I pallet o ciotole in porcellana sono resistenti ai solventi, agli acidi e alle basi e possono quindi essere utilizzati in molti modi diversi. La superficie vetrata non ingiallisce, è facile da pulire e fa sì che i colori rimangano umidi più a lungo.

Meno ecologici, ma pratici per dipingere con colori ad olio e acrilici sono i pallet di fogli a strappo in carta siliconata. Al termine del lavoro, il foglio superiore con i residui di vernice viene semplicemente strappato. Questo metodo si è dimostrato particolarmente utile quando si dipinge con i colori acrilici a rapida essiccazione e se si vogliono mescolare colori ad olio su fondo bianco.