+49 (0)30 690 360Spedizione standard CO₂-neutrale gratuita da ab 79€ (DE)Restituzione gratuita entro 30 giorni con spedizione standard (DE)

Magnete Neodym

0 Articolo

I magneti al neodimio o ad alta energia sono tra i più resistenti magneti permanenti disponibili sul mercato. Solo perché tali magneti possono essere prodotti a costi ragionevoli sono stati utilizzati al di fuori dei laboratori (all'inizio degli anni '80 del XX secolo).

Il metallo neodimio(ium) appartiene ai 15 elementi delle cosiddette "terre rare", alcune delle quali sono particolarmente adatte ad una forte magnetizzazione. I magneti al neodimio sono prodotti da una lega neodimio-ferro-boro (NdFeB) in un processo complesso. La lega indurita viene macinata, pressata in forma e poi sinterizzata - cioè compattata e indurita sotto l'influenza del calore al di sotto della temperatura di fusione.

Poiché il materiale diventa fragile e fragile attraverso la sinterizzazione, i magneti sono solitamente rivestiti (di solito con una lega di nichel). Il rivestimento produce una superficie dura e insensibile e previene la corrosione dei magneti. Tuttavia, il materiale può ancora scheggiarsi o rompersi se i magneti super resistenti si scontrano tra loro ad alta velocità.

Con il crescente trasferimento della produzione in Cina, i magneti al neodimio, inizialmente molto costosi, sono diventati sempre più accessibili, ma variano soprattutto nella qualità del loro rivestimento protettivo. Lavoriamo solo con fornitori che prestano attenzione alla buona qualità.

Per ottenere la stessa forza di tenuta, un magnete al neodimio può essere dimensionato da 10 a 15 volte più piccolo di un magnete in ferrite - un risultato che, ad esempio, consente l'applicazione innovativa del meccanismo di chiusura del SCRITTO MAGNETIC BALL WRITER. A differenza dei "normali" magneti in ferrite o elettromagneti, i magneti al neodimio mantengono le loro proprietà magnetiche per decenni, a condizione che la loro temperatura massima di funzionamento non sia permanentemente superata.

Quando parliamo colloquialmente della "forza" di un magnete, intendiamo la forza di tenuta a diretto contatto con una piastra d'acciaio o la forza di attrazione su un pezzo di ferro (o altro magnete) ad una distanza definita. Questa forza di tenuta dipende da così tanti fattori (materiale del magnete, volume, forma, proporzioni del magnete, temperatura ambiente.....) che qui dobbiamo rinunciare ad una specifica. Nel caso dei magneti al neodimio, la designazione (ad esempio N 48) dopo le specifiche dimensionali dei magneti non è quindi un'indicazione della forza di tenuta in Newton, ma una misura della qualità del materiale magnetico utilizzato. Si possono leggere due cose: La lettera N significa che i nostri magneti possono essere utilizzati fino a 80 °C, il numero dietro la lettera corrisponde approssimativamente al prodotto energetico massimo in MGOe (Mega-Gauss-Oersted). Descrive l'energia massima immagazzinata per volume in un magnete.

Quando si valuta la forza di tenuta di un magnete, è bene sapere che la differenza di volume tra due magneti di diverse dimensioni e magnetizzazione di solito ha una maggiore influenza sulla forza di tenuta rispetto alla diversa magnetizzazione. Il magnete più grande è quindi solitamente il più forte, anche se il suo indice di magnetizzazione è leggermente inferiore. La natura e la forza del materiale che il magnete incontra gioca un ruolo importante anche nel livello di forza di tenuta.