+49 (0)30 690 360Spedizione standard CO₂-neutrale gratuita da ab 79€ (DE)Restituzione gratuita entro 30 giorni con spedizione standard (DE)

Marker Copic

0 Articolo

Informazioni sui marcatori copiati

Nel settore professionale, i marcatori per copie giapponesi sono da tempo uno strumento standard per layout, presentazioni e illustrazioni. Con la ricca scelta di colori (oltre 40 tonalità di grigio da solo) i Copics si adattano perfettamente al design cromatico di bozze in architettura (colori per la progettazione di insegne regolamentari), pubblicità o moda. Le penne per copie sono molto popolari anche tra gli artisti manga.

Il successo del sistema Copic dopo il suo lancio sul mercato a metà degli anni '80 si basava principalmente sull'inchiostro a base di alcool. La Copia fu il primo marcatore il cui inchiostro non dissolveva il toner degli originali copiati, in modo che potesse essere utilizzato per il disegno a colori dei disegni copiati. Anche l'inchiostro da disegno su carta trasparente non viene attaccato dai marcatori Copic.

Nel corso degli anni sono venuti sul mercato diversi prodotti alternativi che hanno cercato di competere con il marcatore Copic. Uno di questi, e a nostro avviso il prodotto alternativo migliore e più maturo, è il Touch Marker di Shin Han, prodotto in Corea del Sud, il cui inchiostro ha proprietà altrettanto buone.

Entrambi gli inchiostri, Copic e Touch, si asciugano immediatamente, così entrambi i marcatori possono essere utilizzati per riempire grandi aree in modo uniforme e creare transizioni di colore tenue. Entrambi gli inchiostri sono a prova di sbavature dopo l'essiccazione, ma non sono veramente inodori (profumo: simile allo spirito), anche se sono descritti in luoghi diversi più e più volte.

Sia Touch che Copia possono essere riempiti con inchiostro di ricarica - in precedenza 96 colori per il Touch e 214 colori per la Copia. Insieme all'inchiostro, la penna vuota Copic offre anche la possibilità di miscelare i colori singolarmente. Con il miscelatore Copic (e il Touch-)Blender, che contiene solo solventi, i colori possono essere dipinti insieme o leggermente alleggeriti. Copic Marker e Touch Twin Marker sono entrambi dotati di una punta larga e una punta fine. Con nove punte aggiuntive che possono essere facilmente sostituite con le pinzette, il Copic Marker può essere utilizzato per disegnare linee di diverse larghezze - il Touch offre quattro punte sostitutive che possono essere sostituite con altrettanta facilità.

Da Copic offriamo anche il Marker Copic Sketch Copic con punta a pennello (Brush), mentre il Touch Twin Brush Marker con punta a pennello è disponibile per il Touch Twin.

Conclusione: le differenze risiedono soprattutto nel prezzo, nell'ampiezza della tavolozza dei colori e, naturalmente, nell'occhio di chi guarda. La tavolozza di colori touch ridotta (almeno finora ancora), specialmente con i flaconi di ricarica - non tutti i colori hanno la ricarica - ha un effetto positivo sul prezzo o viceversa: la tavolozza di colori più ampia con le ricariche Copic fa anche parte del prezzo più alto .... e non abbiamo ancora trovato un motivo per cui non dovresti mescolare le due penne Copic e Touch nella tua collezione personale.

Inoltre: Copic Multiliner e Copic Multiliner SP (e altri a base d'acqua) sono adatti per disegnare scarabocchi e disegni preliminari, in quanto non sporcano con marcatori durante la successiva sovraverniciatura, come può essere il caso di altri fineliners a base di alcool.

Per le tonalità Copic è disponibile anche una cartella colori separata, che fornisce una panoramica di tutte le tonalità originali Copic disponibili (per quanto tecnicamente possibile).