Washi Tape

0 Articolo

Si può quasi parlare di amore a prima vista, perché quando abbiamo visto per la prima volta questi bei nastri colorati provenienti dal Giappone, siamo stati subito entusiasti. Cosa si può fare con loro!

L'azienda giapponese Kamoi, nota dal 1923 per i suoi serpenti di carta mosca e i nastri di mascheratura per l'industria e l'edilizia, ha portato il nastro adesivo sul mercato interno nel 2007, dopo che tre donne creative sono state le uniche di molte aziende a convincerle della loro idea. Le donne avevano ragione: in tre anni i nastri adesivi sono diventati un prodotto di culto in Giappone.

Il "nastro adesivo" (mt) non è solo bello, ma anche funzionale. Essendo fatta di carta di riso, può essere facilmente scritto o dipinta con tutti i tipi di penne. È molto facile da strappare a mano, ma si adatta anche alla maggior parte dei dispenser per piccoli nastri adesivi standard. Grazie all'adesivo appositamente regolato, aderisce non solo alla carta, ma anche a tutte le superfici non troppo lisce, anche alle pareti. È facile da rimuovere senza lasciare anche il minimo residuo sulla carta o sul muro e può essere riposizionato anche successivamente.
Quindi puoi usarlo per qualsiasi cosa. Ad esempio, per decorare l'appartamento, per ridisegnare le pareti, per realizzare paralumi, per apporre appunti alla parete, come nastro regalo o semplicemente come "adesivi" sulle lettere, nei quaderni o sul frigorifero. È ideale anche per l'artigianato con i bambini grazie alla sua facile lavorabilità - soprattutto perché niente macchie e sbavature.

La superficie dei nastri è idrorepellente, ma non resistente all'acqua e lo strato adesivo in particolare non sopporta a lungo l'umidità. Tuttavia: per l'individualizzazione di tazze da festa, per iscrizioni in vetrina a breve termine o applicazioni simili, che sono solo leggermente umide e temporanee, i nastri possono essere usati bene. Troppa luce e calore possono avere un effetto negativo sulle proprietà adesive e quindi sulla staccabilità.