+49 (0)30 690 360Spedizione standard CO₂-neutrale gratuita da ab 79€ (DE)Restituzione gratuita entro 30 giorni con spedizione standard (DE)

Passpartout E Cartone Da Museo

0 Articolo

Acido nella carta: La carta realizzata esclusivamente con materiali fibrosi ha una proprietà speciale: è molto assorbente. Un effetto che è auspicabile con la carta assorbente o la carta igienica, ma che causa alcuni problemi con altre applicazioni - quando si scrive e si stampa su tali carte assetate, inchiostro e inchiostro divergono senza limiti. L'idea di incollare la carta è nata molto presto: hanno trattato la superficie della carta con colla a base di ossa di animali. A metà del XIX secolo le colle a base di resina venivano mescolate nella polpa di fibra - è stato inventato il cosiddetto materiale vegetale o la calibratura in massa.

Questo incollaggio, tuttavia, ha creato problemi che stanno diventando evidenti solo ora. Le colle vegetali reagiscono acida sotto l'influenza dell'umidità dell'aria, si forma acido solforico, che distrugge le fibre di cellulosa - la carta si decompone. Considerando i giganteschi stock di libri nelle biblioteche del mondo, questa è una prospettiva preoccupante. Si stima che circa un quarto della popolazione mondiale sia minacciato dal declino. Solo negli anni '50 si è fatto sempre più spesso ricorso a sostituti sintetici delle colle vegetali. Con queste carte ad incollaggio neutro non si prevedono più problemi di invecchiamento.

Tuttavia, questo vale solo se le carte sono prive di legno o lignina: Sotto l'influenza della luce, la lignina si decompone in componenti acide in modo che la carta si dissolva a lungo termine. Le carte permanentemente esposte alla luce devono quindi essere assolutamente prive di legno.

Molte carte non diventano acide solo nel corso del tempo, sono acide già subito dopo la loro produzione. Oltre ad una minore resistenza all'invecchiamento, queste carte rappresentano anche un rischio: attaccano i materiali con cui entrano in contatto. L'argento o altri metalli sensibili agli acidi non devono essere imballati in carta contenente acidi, poiché la loro superficie viene danneggiata.

Più grave è il problema delle fotografie e degli oggetti d'arte di alta qualità. Sono molto sensibili agli acidi. Foto e grafici di valore non devono essere permanentemente combinati con carte acide. Passepartout o cartoni di montaggio devono essere a pH neutro; lo standard USA prescrive un valore pH di 7,8 per la carta neutra (se non lo si conosce più: un valore pH di 7 sta per sostanze neutre, tutto sotto è acido).

Un modo per mantenere le carte neutre a lungo termine è quello di tamponarle con carbonato di calcio, che viene utilizzato in vari musei e cartoni passe-partout. Tuttavia, l'uso di carta tamponata non è raccomandato per le fotografie al bromuro d'argento, poiché il buffering alcalino può influire anche sulle fotografie. Il modo migliore per ottenere a lungo termine carte prive di acidi è quello di produrle da fibre di cotone.

Qualità: La cornice esterna permette all'arte di brillare in tutto il suo splendore. Fotografie, grafiche, stampe o dipinti danno al passe-partout o al cartone del museo il supporto e la protezione necessari. Ma non solo per la presentazione ma anche per l'archiviazione di tali oggetti questi materiali sono molto utili. Si consiglia di utilizzare cartoni speciali per questi scopi, in quanto qualsiasi materiale può causare danni durevoli alle opere, soprattutto a causa del suo contenuto acido.

Sono disponibili diverse qualità di passe-partout per le diverse esigenze di presentazione e archiviazione.

Passepartout in pasta di legno: la maggior parte dei passepartout attualmente disponibili è in pasta di legno. Poiché questa pasta contiene residui di lignina e altri componenti nocivi, è necessario aggiungere carbonato di calcio alla pasta di carta nel processo di fabbricazione per adeguarne il pH alle esigenze. Il cartone "tamponato" in questo modo ha un valore di pH da 7,5 a 8 e può quindi neutralizzare gli acidi derivanti dalla decomposizione della lignina o dall'inquinamento atmosferico. I Passepartout in pasta di legno sono generalmente tamponati con carbonato di calcio al 2-3 % circa, ma sul mercato esistono anche cartoni con additivi fino al 10 %. Più gesso contengono - il carbonato di calcio non è altro - più difficile è lavorare i cartoni: Il taglio del gesso è molto più difficile per la lama del coltello passe-partout rispetto al taglio delle fibre di cellulosa. Il buffering del carbonato di calcio ha anche un altro svantaggio: le fotografie a base di argento bromuro (un rivestimento che oggi non è quasi più utilizzato) o i rivestimenti in gelatina non dovrebbero essere associati ai cartoni tamponati perché il buffering ne distrugge il rivestimento.