+49 (0)30 690 360Spedizione standard CO₂-neutrale gratuita da ab 79€ (DE)Restituzione gratuita entro 30 giorni con spedizione standard (DE)

Colla animale

Colla da rilegaturaColla animaleColla Vinilica

Con l'ebollizione dei rifiuti animali ("corpi che producono colla", ad esempio pelle, ossa, cartilagine) i collageni (proteine simili alla colla) vengono convertiti in glutina. La sostanza prodotta dopo l'essiccazione è un adesivo naturale (nuovamente solubile in acqua) che viene chiamato collante glutinico per il suo componente principale. A seconda dell'origine si differenzia tra le diverse colle glutiniche come: colla d'ossa, colla per la pelle, colla di lepre, colla di pesce, ....

La colla glutinica era già conosciuta nell'antico Egitto come adesivo per il legno ecc. e Plinio lo menziona anche come legante per le vernici. Oggi le colle glutine vengono utilizzate soprattutto nel restauro di mobili, strumenti musicali e libri antichi, nell'adescamento di superfici pittoriche flessibili (es. tele), .... viene utilizzato.

Per la lavorazione, il granulato di colla a secco viene versato sopra con acqua fredda e poi deve gonfiarsi per diverse ore. La colla gonfiata viene poi portata ad una temperatura di 50-65° C in un bagno d'acqua, mescolando e applicata (più volte) con un pennello o una spugna. Si prega di notare il breve tempo di lavorazione (fuori dal bagno d'acqua la colla si raffredda rapidamente e i gel, ma la colla raffreddata può essere riscaldata e utilizzata).

La forza adesiva delle colle glutiniche è molto elevata, ma l'incollaggio rimane reversibile, cioè può essere nuovamente sciolto senza danni con l'aiuto del calore e, se necessario, dell'umidità. I giunti della colla a base di glutina sono difficili da elasticizzare, non resistenti all'umidità o al calore e sensibili a batteri e muffe. Per questo motivo la colla è adatta solo per applicazioni in interni asciutti. Se conservato fresco e asciutto, il granulato di colla ha una durata di conservazione quasi illimitata e può essere utilizzato.